TORRE DEGLI ALBERI

Sulle colline dell’Oltrepò Pavese, terra di castelli, cantine, natura e agricoltura, accanto ad un’antica torre trecentesca circondata da prati, campi coltivati, boschi e vigne, sorge Torre degli Alberi con i suoi spumanti biologici.

torre-degli-alberi-chi-siamo Torre degli Alberi

L’azienda agricola Camillo e Filippo Dal Verme, certificata biologica da più di vent’anni, si trova a Torre degli Alberi, piccolo borgo sulle colline dell’Oltrepò Pavese, a 500 m s.l.m.. Il paesaggio è quello tipico del medio Appennino: dolci colline, montagne sullo sfondo, boschi di pini, querce, castagni, siepi di biancospino, vigneti, prati e campi coltivati. Le terre dell’azienda agricola si raccolgono intorno ad una torre trecentesca, da sempre proprietà dei Dal Verme, antica famiglia nobiliare. Originari di Verona, dove si contraddistinsero come condottieri, nella seconda metà del Trecento i Dal Verme vengono chiamati in Lombardia a prestare la loro opera presso i Visconti, che premiano la loro fedeltà con il titolo nobiliare di conti e il feudo dell’Oltrepò Pavese, un tempo esteso tra Voghera, Bobbio e la val Tidone.
Torre degli Alberi, dapprima presidio di avvistamento del castello vermesco di Zavattarello, è diventata dall’Ottocento dimora della famiglia Dal Verme. Le terre sono state condotte a mezzadria con la coltivazione di cereali, foraggi e vite, finché Luchino, dopo la guerra che lo ha visto impegnato nella Resistenza partigiana come comandante di una divisione garibaldina, ha integrato la produzione agricola con l’attività zootecnica, che da subito si è distinta per le tecniche d’avanguardia nell’allevamento avicolo e poi bovino. Ora la conduzione dell’azienda è passata al figlio Camillo e a suo cugino Filippo, che con i propri figli l’hanno sviluppata con nuove attività tra cui la coltivazione della vite finalizzata alla produzione di spumante.

bio-150x150 Torre degli Alberi

Agricoltura Biologica

L’azienda è in regime di coltivazione biologica ed è certificata da Suolo e Salute (OdC IT-BIO-004). Il suolo è inerbito in modo da evitare erosioni e rendere ottimali le caratteristiche organolettiche dell’uva. Non vengono utilizzati diserbanti, pesticidi e trattamenti chimici, ma solo concimazione con letame organico e lotta alle malattie con prodotti di copertura, che rimangono all’esterno e non entrano nel ciclo vitale della pianta. Anche in cantina vi è il più rigoroso rispetto del disciplinare che regolamenta la produzione biologica.

004-grapes-150x150 Torre degli Alberi

Il vigneto di circa 4 ettari si trova in collina, a 500 m s.l.m., su un ripido versante esposto a sud/sud-ovest, così da catturare i raggi solari fino al tramonto. Prima di essere destinata a vigneto, l’area è stata pascolo per l’allevamento brado di bovini di razza Limousine, che hanno arricchito di materiale organico naturale il terreno calcareo-argilloso.
I filari a spalliera, interamente di Pinot Nero, coltivati col metodo Guyot, hanno un’alta densità di piante, il che permette di avere un rapporto parte aerea/radice vantaggioso per il nutrimento dell’uva, e una limitata quantità di grappoli per aumentarne la qualità. Le terre dell’azienda godono di clima temperato con elevate escursioni termiche, soprattutto d’estate, particolarmente favorevoli alla coltivazione di Pinot Nero destinato alla produzione di spumante. Lo spumante, infatti, ha bisogno di giorni molto caldi e notti più fredde, per risultare piacevolmente fresco e accentuare il profilo aromatico dalle spiccate note floreali e la gradevole dotazione acidula.

026-wine-11-150x150 Torre degli Alberi

Per garantire la massima qualità ed evitare fermentazioni indesiderate, la vendemmia è fatta a mano nelle ore più fresche della giornata, con la raccolta in piccole casse areate; i grappoli di Pinot Nero, trasportati in cantina su camion refrigerati, vengono pressati in modo lento e soffice, con immediato abbattimento della temperatura e successiva fermentazione a basse temperature per 15 giorni; stazionamento sulle fecce (batonnage) per 3 mesi, dopodiché inizia la presa di spuma: per lo spumante metodo Charmat in autoclave per 6 mesi, mentre per quello metodo Classico in bottiglia, dove resta sui lieviti per almeno 24 mesi. Il risultato è uno spumante ricco di profumi e sapori con una facile bevibilità e un bassissimo contenuto di solfiti (30-50mg) ben al di sotto della quantità ammessa dalla regolamentazione biologica (155mg).

I Vigneti

(clicca sulla foto per i dettagli)

torre-degli-alberi-vigneto-pinot-nero Torre degli Alberi

I Vini

torre-degli-alberi-vino-charmat-200x300 Torre degli Alberi

Charmat Lungo Brut
DOC Oltrepò Pavese Bio
.

2016 Bianco
Pinot Nero 100%

SCOPRI
torre-degli-alberi-vino-brut-200x300 Torre degli Alberi

Brut
DOCG Oltrepò Pavese
Metodo Classico Bio

2016 Bianco
Pinot Nero 100%

SCOPRI
torre-degli-alberi-vino-cruase_esaurito-200x300 Torre degli Alberi

Cruasè
DOCG Oltrepò Pavese
Metodo Classico Bio

2015 Rosato
Pinot Nero 100%

SCOPRI
torre-degli-alberi-vino-pas-dose-200x300 Torre degli Alberi

Pas Dosè
DOCG Oltrepò Pavese
Metodo Classico Bio

2016 Bianco
Pinot Nero 100%

SCOPRI

I Vantaggi dell’Adozione

027-menu-150x150 Torre degli Alberi

Certificato Adozione tooltip-info-e1611325981568 Torre degli Alberi

031-computer-150x150 Torre degli Alberi

Monitoraggio Attività tooltip-info-e1611325981568 Torre degli Alberi

016-wine-6-150x150 Torre degli Alberi

Vini a Domicilio tooltip-info-e1611325981568 Torre degli Alberi

045-drone-150x150 Torre degli Alberi

Agricoltura 4.0 tooltip-info-e1611325981568 Torre degli Alberi

001-field-150x150 Torre degli Alberi

Visita al Vigneto tooltip-info-e1611325981568 Torre degli Alberi

006-wine-3-150x150 Torre degli Alberi

Degustazione in Azienda tooltip-info-e1611325981568 Torre degli Alberi

048-wine-20-150x150 Torre degli Alberi

Degustazione Online tooltip-info-e1611325981568 Torre degli Alberi

030-label-150x150 Torre degli Alberi

Personalizzazione Etichette tooltip-info-e1611325981568 Torre degli Alberi